mercoledì 23 maggio 2012

LAST NIGHT

In una notte newyorkese si consuma il tradimento reciproco, più o meno profondo, di una giovane coppia. 
Last night è l'ottimo debutto alla regia della sceneggiatrice di origine iraniana Massy Tadjedin. Sebbene il film mostri un po' di inesperienza ed ingenuità in alcuni cambi di scena, un po' troppo repentini, la sceneggiatura è impeccabile, distinguendosi per una caratterizzazione dei personaggi equilibrata e mai oltre le righe e per una serie di dialoghi assolutamente significativi e comunicativi. 
Michael (Sam Worthington) è un progettista attratto da una collega, Laura (Eva Mendes). Non riesce ad evitare il tradimento e, in fondo, non si sforza più di tanto, ma si pente immediatamente di ciò che ha fatto e torna dalla moglie, lasciando l'amante a raccogliere i cocci di una storia che aveva come unico senso quello di togliersi un capriccio.
Joanna (Keira Knightley), scrittrice insoddisfatta e carente di ispirazione, incontra, dopo diversi anni, un lontano amante mai dimenticato, Alex (Guillame Canet). Sebbene sia fortemente coinvolta, non se la sente di imbarcarsi in una nuova storia e torna dal marito, per poi pentirsi sul finale di tale scelta. Alex, che credeva ancora nella loro storia, alla fine si rassegnerà come aveva già fatto lei, e guarderà le foto scattate insieme come chi ricorda un passato incorniciato e non destinato a rivivere.
Le interpretazioni degli attori sono pregevoli: un inedito Sam Worthington se la cava egregiamente nei panni di un marito che inconsapevolmente cerca un diversivo; lo stesso dicasi di Guillame Caunet, che interpreta un affascinante scrittore parigino, senza cadere nel facile stereotipo del bohemienne d'oltreoceano. Keira Knightley è perfetta nei panni di una giovane donna in preda ai dubbi e all'insoddisfazione, sebbene non si possa non rilevare che questo sia un ruolo a cui ormai ci ha abituati. Infine, Eva Mendes ha un ruolo abbastanza marginale, ma comunque riesce a donare al personaggio la fragilità che richiedeva.
Peccato che il film non abbia ottenuto ottime recensioni e sia passato quasi inosservato, perché a mio giudizio è un dramma sentimentale che come pochi riesce ad esplorare, senza cadere nell'ovvio, l'animo umano.

Voto: 7
Massy Tadjedin su imdb
Last night su imdb

4 commenti:

  1. per me convincente a metà (quella con keira e guillame). l'altra metà potevano anche non girarla... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente quella storia è più coinvolgente, ma comunque sarebbe mancato qualcosa se avessero girato solo quella :)

      Elimina
  2. Sono d'accordo con Cannibal Kid: la differenza la fanno gli interpreti... struggenti Keira e Canet, inguardabili Mendes & Wortihngton. La Mendes in ogni film che fa non riesce a togliersi di dosso l'aria da 'escort' d'alto bordo (adesso di dice così...).
    Comunque il film è indubbiamente interessante, una sceneggiatura di genere che va a segno. Direi che sette è il voto 'giusto'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non è dispiaciuta nemmeno l'altra coppia...

      Elimina